Gli arancini di Adelina Cirrinciò

Chi è Adelina? Adelina è la “cammerera” di Montalbano.

È lei che prepara gli arancini che fanno desistere Salvo Montalbano dal raggiungere Livia a Viareggio per festeggiare il Capodanno e, sempre per questi arancini, Montalbano conduce una velocissima indagine per un furto nel quale è coinvolto uno dei figli di Adelina. Il “liccu e cannarutu” * Montalbano sa che potrà sbavarsi gli arancini solo se i figli delinquenti di Adelina restano fuori dai guai.

Qualche sera fa gli Arancini di Adelina sono entrati nel DNA di 4 amici.

“Adelina ci metteva due jornate sane sane a pripararli. Ne sapeva, a memoria, la ricetta. Il giorno avanti si fa un aggrassato di vitellone e di maiale in parti uguali che deve còciri a foco lentissimo per ore e ore con cipolla, pummadoro, sedano, prezzemolo e basilico. Il giorno appresso si pripara un risotto, quello che chiamano alla milanisa (senza zaffirano, Pi carità!), lo si versa sopra a una tavola, ci si impastano le ova e lo si fa rifriddàre. Intanto si còcino i pisellini, si fa una besciamella, si riducono a pezzettini ‘na poco di fette di salame e si fa tutta una composta con la carne aggrassata, triturata a mano con la mezzaluna (nenti frullatore, Pi carità di Dio!). Il suco della carne s’ammisca col risotto. A questo punto si piglia tanticchia di risotto, s’assistema nel palmo d’una mano fatta a conca, ci si mette dentro quanto un cucchiaio di composta e si copre con dell’altro riso a formare una bella palla. Ogni palla la si fa rotolare nella farina, poi si passa nel bianco d’ovo e nel pane grattato. Doppo, tutti gli arancini s’infilano in una padeddra d’oglio bollente e si fanno friggere fino a quando pigliano un colore d’oro vecchio. Si lasciano scolare sulla carta. E alla fine, ringraziannu u Signiruzzu, si mangiano (da “Gli arancini di Montalbano”, Mondadori, 1999).

*(pag.93 – L’odore della notte – Andrea Camilleri, Ed. Sellerio)

One thought on “Gli arancini di Adelina Cirrinciò

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...